Nuovi farmaci contro il mal di testa cronico


L'emicrania affligge il 12% della popolazione. Di questi il 4% ce l'ha in forma cronica: ne è colpito cioè per almeno 15 giorni al mese. Si tratta di una malattia invalidante che la farmacologia combatte da tempo. Adesso una soluzione efficace potrebbe essere rappresentata da iniezioni sottocute con cadenza mensile di anticorpi monoclonali in grado di bloccare il mal di testa. La sperimentazione del farmaco, come è stato spiegato recentemente nel corso del congresso nazionale della Società Italiana di Neurologia, è in fase avanzata.

Fino ad ora i risultati sui pazienti sono stati soddisfacenti: il 70% di riduzione delle crisi ottenuto comprende sia una riduzione di frequenza delle crisi emicraniche sia della loro intensità. Presto dunque potrebbero essere disponibili in farmacia questi medicinali di nuova generazione. Gli anticorpi monoclonali presi in considerazione dagli esperti di settore sono Erenumab, di cui è già stata fatta richiesta per l'autorizzazione al commercio, Eptinezumab, che si somministra per via endovenosa ogni 3 mesi, e Fremanezumab, da assumere ogni mese per via endovenosa o sottocute. 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: