Filtri prodotti

Prezzo

€ 0 - € 150

Marchi

Mostra tutti

Colesterolo, un'iniezione per ridurlo del 70%


Si chiamano oligonucleotidi antisenso, un nome difficile ma la loro azione è semplice: tramite un'iniezione riescono ad abbassare il colesterolo fino al 70%. Non solo, questi farmaci innovativi hanno la proprietà di bloccare la produzione di proteine implicate in numerose malattie come le coronaropatie, l'arteriosclerosi e il cancro. la novità è stata illustrata al Congresso nazionale della Società italiana di medicina interna, tenutosi in questi giorni a Roma. In particolare, all'analisi dei dati delle sperimentazioni cliniche di fase 2 è emerso che è possibile ridurre fino al 70% trigliceridi e colesterolo in eccesso con minor costi rispetto agli anticorpi monoclonali e meno effetti collaterali delle statine.

Domenico Girelli, docente di medicina interna dell'Università di Verona, spiega all'Adnkronos il procedimento che porta al medicinale da iniettare: “Si tratta di piccoli frammenti di Rna costruiti in laboratorio usando molecole, i nucleotidi, acidi nucleici identici a quelli che compongono sia Dna che l'Rna, ma con una sequenza invertita, per questo si chiamano 'antisenso'. In altre parole si utilizzano gli stessi mattoni, ma si costruisce un muro alla rovescia". Tra i vari aspetti positivi, assicurano gli esperti, c'è il costo (un decimo rispetto agli anticorpi monoclonali), la sicurezza, la tollerabilità e la durata: due, tre somministrazioni l'anno con iniezione sottocute sono sufficienti a ottenere un effetto anti-colesterolo simile a quello delle statine. 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: