Vaccini: la legge non è incostituzionale


La legge sui vaccini non è incostituzionale. La Corte costituzionale ha respinto tutte le questioni di legittimità promosse dalla Regione Veneto sul cosiddetto decreto legge Lorenzin (poi convertito in legge), la norma che prevede dieci vaccini obbligatori per i minori di 16 anni.

Le norme, spiegano i giudici, sono state emanate per la tutela della salute individuale e collettiva “fondata – si legge nella nota della Consulta – sul dovere di solidarietà nel prevenire e limitare la diffusione di alcune malattie". Precisamente i vaccini obbligatori sono giustificati nel contesto attuale caratterizzato dal calo delle coperture vaccinali. Un altro punto sottolineato dalla Corte costituzionale è che la legge non comporta l’esclusione dalla scuola dell’obbligo dei minori non vaccinati ma semplicemente una multa per i genitori. 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: