Vaccini: raggiunta l'immunità di gregge


Obiettivo raggiunto. La campagna di vaccinazione è andata a buon fine. Dopo la scadenza del 10 marzo, termine ultimo per vaccinare i figli secondo la legge Lorenzin, si cominciano dunque a fare i conti. Così Giovanni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità, spiega all'Ansa: “Per l’esavalente siamo sopra il 95% dei bimbi vaccinati, quindi la soglia fatidica che permette l’immunità di gregge è stata raggiunta. E per il morbillo abbiamo avuto una crescita di circa il 6%, quindi anche in questo caso ci avviciniamo a quella soglia”. I numeri, aggiunge Rezza, dimostrano che “le vaccinazioni sono aumentate e questo era l’obiettivo del decreto, non punire i genitori inadempienti. Perché i vaccini sono innanzitutto un diritto”.

Intanto ieri a Milano quattro bambini sono stati respinti perché non in regola con la documentazione sulle vaccinazioni. Si ha notizia di altri quattro bambini rimandati a casa in un asilo di Sulmona (in provincia dell’Aquila) mentre, riferisce l’Ansa, in Sardegna i casi sono decine. I bambini non sono stati accettati all’asilo perché i genitori avevano prodotto la sola fotocopia del libretto delle vaccinazioni sostenute. “In alcuni casi i presidi – spiega l’Ansa – hanno accettato ma molti altri hanno applicato la normativa alla lettera: serve l’autorizzazione della Asl non è sufficiente il libretto, quindi gli alunni sono stati rimandati a casa”.

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: