Come riconoscere e curare le punture di insetti

Pubblicato il 02/08/2022


Durante l’estate è molto facile e comune essere punti da un insetto: zanzare, api, vespe, calabroni, sono tutti insetti capaci di innescare una reazione allergica, più o meno grave in relazione alla sensibilità individuale.

Come riconoscere le punture di insetti?

Tutte le punture di insetto causano dolore, gonfiore, prurito a causa dell’iniezione di veleno o di sostanze tossiche nella pelle.

Nella maggior parte dei casi, i sintomi scompaiono dopo poche ore e per accelerare il processo di guarigione e ridurre il fastidio, le aree della cute interessate possono essere trattate con farmaci antiallergici topici.

Solo in caso di estrema sensibilità agli allergeni iniettata dalla specie di insetti, è possibile che si manifesti una reazione allergica grave, che richiede l’ausilio del medico. In questo caso importante cercare di riconoscere l’insetto responsabile delle lesioni cutanee, per valutare il trattamento più adeguato.

In tutti gli altri casi, l’identificazione di aree della pelle arrossata, gonfia, con prurito e dolore, è facilmente attribuibile ad una puntura di un insetto e può essere facilmente trattata.

Come difendersi dalle punture di insetto?

Alcuni suggerimenti e piccoli consigli, possono aiutare a ridurre il rischio di punture:

  • Non usare profumi
  • Evitare di mettere le mani in contenitori con frutta matura
  • Non tenere in mano cibi zuccherini
  • Indossare maniche e pantaloni lunghi

Per difendersi attivamente, soprattutto se si è consapevoli dell’esposizione al rischio di punture di insetto, in farmacia puoi acquistare repellenti naturali e di origine sintetica.

Nei prodotti naturali sono contenuti olii essenziali come lavanda, geranio, verbena, menta e citronella, che hanno una durata inferiore rispetto ai prodotti sintetici, ma sono maggiormente tollerati, possono essere usati anche nei bambini e sono soprattutto efficaci a tenere le zanzare lontane.

  • Alontan Lozione spray senza gas contiene olii essenziali ed è un rimedio adatto alla pelle sensibile del bambino
  • Cer8 Zanzare cerotti è un rimedio per neonati e bambini a base di olii essenziali utile soprattutto come antizanzare.

I repellenti sintetici, efficaci per allontanare zanzare e piccoli insetti contengono il deet o l’icaridina e sono indicati negli adulti e nei bambini con età superiore ai 12 anni.

Le formulazioni forte e molto forte, hanno una durata di circa da 4 ad 8 ore e si differenziano dalle formulazioni famiglia per le concentrazioni crescenti di principio attivo. I repellenti con concentrazione di principio attivo elevate sono indicate per un uso in paesi tropicali, la presenza di zanzare e di insetti pericolosi è molto elevata.

Jungle formula forte spray e Jungle formula molto forte spray, contengono concentrazioni di Deet crescenti ed assicurano una repellenza molto alta contro zanzare e piccoli insetti.

Difendersi dalle zanzare con l’omeopatia

Il ledum palustre 5-7 CH 5 granuli 2-4 volte al giorno o 15 CH 1 volta al giorno, viene usato per la prevenzione delle punture di zanzare. Lo assumono anche gli apicoltori 30 minuti prima di avvicinarsi all’alveare. Questo rimedio omeopatico rende l’odore della pelle sgradevole alle zanzare e questa variazione è percepita solo dagli insetti
Guarda il nostro video zanzare e omeopatia

Punture di insetto: cosa fare?

  • Metti del ghiaccio sulla puntura per ridurre il gonfiore
  • Togli con delicatezza, senza spremere, il pungiglione se ancora presente nella pelle e disinfettare in caso di punture di vespe, api e calabroni.
  • Applica una pomata antistaminica come Polaramin crema come dopo puntura oppure una pomata antibiotico-cortisonica, come Trofodermin crema in caso di punture di tafano, in quanto quest’ultime possono infettarsi

Anche la medicina naturale aiuta a lenire il prurito e gonfiore

Provate a disinfettare la puntura di insetto con una tintura madre a base di calendula, dopo aver rimosso il pungiglione se presente.

Assumere il Ribes Nigrum MG 1DH, diluito in acqua 2 volte al giorno aiuta a lenire l’allergia e l’infiammazione.

Alcuni rimedi omeopatici sono efficaci per ridurre i sintomi di una puntura di insetto

  • Apis Mellifica 15 CH 5 granuli al giorno, ogni 15 minuti, utile in caso di edema arrossato con dolore pungente.
  • Chantaris 7-9 CH 5 granuli 2-4 volte al giorno viene applicato in caso di vesciche grosse, pungenti, provocate da insetti.
  • Tarentula cubensis 7-9 CH 5 granuli, 2-4 volte al giorno viene invece utilizzata se il bruciore è intenso, se c’è infiammazione e la zona della puntura è indurita.

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 18.30