Bocca secca le cause e i rimedi

Pubblicato il 01/08/2022


La bocca secca è un sintomo chiamato anche xerostomia ed indica una scarsa presenza di saliva.

La saliva è un liquido che è secreto dalle ghiandole salivari, composto al 98% di acqua e per la restante parte di muco, enzimi digestivi ed elettroliti.

Un soggetto sano produce circa un litro di saliva al giorno, che assolve le sue funzioni digestive, antibatteriche, solventi e umettanti.

Le cause della bocca secca

La secchezza della bocca dovuta ad una ridotta salivazione che può essere indotta dalla tensione emotiva, in momenti di stress ed ansia o meno frequentemente può essere un sintomo di determinate patologie come il diabete o un effetto collaterale di alcuni farmaci come gli antipertensivi, gli antidepressivi, i sedativi, gli antistaminici i farmaci per il morbo di parkinson, alcuni antitumorali.

Il sintomo giunge frequentemente con l’avanzare dell’età, legato prevalentemente all’assunzione di alcuni farmaci per patologie croniche.

In soggetti più giovani può essere legato alla menopausa ad un problema al fegato, come nel caso di cirrosi ed epatite, in genere associato a nausea, affaticamento e dimagrimento eccessivo.

La bocca secca di notte, con lingua asciutta e gola secca, può essere un disturbo digestivo o un effetto collaterale di un farmaco, ma molto più frequentemente è dovuto ad un problema respiratorio, che impedisce una normale respirazione con il naso.

Le conseguenze di una xerostomia non trattata

Senza saliva ed in presenza di bocca secca, quando il problema è cronico si convive con un fastidio e si ha una cattiva qualità di vita: si ha difficoltà a parlare, a deglutire, a masticare, si avvertono bruciori, ulcere, si è più esposti ad alitosi, alla candida, alla formazione di placca e tartaro ed al reflusso gastro esofageo.

La prima conseguenza è un incremento della proliferazione batterica nel cavo orale, la perdita del gusto, l’aumento della placca batterica e lo sviluppo di un alito cattivo.

I rimedi per contrastare la bocca secca

Occorre non sottovalutare il problema quando di manifesta cronicamente e chiedere un consiglio al proprio medico curante, che indagherà sulle cause o comprenderà se il fenomeno è un effetto collaterale di un farmaco.

Per linee generali chi soffre di bocca secca, deve idratarsi durante la giornata, bevendo almeno un litro e mezzo di acqua, deve ridurre o eliminare il consumo di alcool e il fumo di sigarette, evitare cibi salati e speziati ed avere una corretta igiene orale per evitare le conseguenze.

Masticare delle gomme durante la giornata può stimolare la salivazione.

Se la condizione è saltuaria o anche cronica ma senza sintomi insopportabili, è possibile sciogliere dei cubetti di ghiaccio in bocca, o succhiare delle caramelle senza zucchero.

Se è presente bruciore ed il fastidio comincia ad essere difficilmente sopportabile è possibile utilizzare collutori privi di alcool con proprietà idratanti come Gum Hydral collutorio.

Qualsiasi siano le motivazioni della bocca secca un rimedio efficace sono i gel sostitutivi della saliva come il Biotene oralbalance gel bocca secca, che può essere applicato semplicemente lungo la linea gengivale o sotto la protesi. Il prodotto ha una funzione lubrificante, idratante, umidificante, protettiva.

Anche gli spray per la bocca secca come Gum Hydral spray, possono portare sollievo umidificando la mucosa orale, proteggendola dalle irritazioni, lenendo bruciore e irritazione e favorendo la riparazione dei tessuti orali.

Il medico curante in ultima analisi potrà valutare la somministrazione di farmaci anticolinergici che hanno il vantaggio di risolvere il problema seppur per poche ore, ma possono presentare altri effetti collaterali, quali sudorazione e mal di pancia

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 18.30