Dieta per osteoporosi: Quale scegliere

Pubblicato il 02/02/2019


L’osteoporosi indica una perdita massa e di solidità delle ossa. Dopo i 30 anni è fisiologica una lentissima e graduale perdita di massa ossea che continua finché si sviluppa osteoporosi.

Ci sono processi fisiologici che possono accelerare questo processo. Invece una corretta alimentazione insieme ad una efficace terapia, quando necessaria, possono rallentare il processo.

Osteoporosi: le cause

L’invecchiamento e le variazioni ormonali, sono tra le cause più comuni di osteoporosi.

Gli estrogeni ad esempio giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’osteoporosi nelle donne. Una menopausa precoce, nonché l’assenza di estrogeni o di ciclo mestruale sono fattori che favoriscono la perdita ossea.

Anche la predisposizione genetica, nonché l’etnia di provenienza, bianchi e asiatici sono maggiormente soggetti all’osteoporosi, e la costituzione fisica, sono altri fattori di rischio per l’osteoporosi.

Osteoporosi: i sintomi

La perdita di massa ossea, con il passare degli anni, o l’osteoporosi, possono progredire, senza sintomi. Questo però non riduce il rischio di fratture occasionali. Purtroppo ci si accorge spesso di avere l’osteoporosi, non dai sintomi, ma alla prima frattura occasionali o al primo esame di densità ossea.

Dieta per osteoporosi, quale scegliere?

Calcio, magnesio, vitamina D e manganese sono ingredienti che sia per la prevenzione, sia per la cura è necessario assumere con l’alimentazione o con gli integratori alimentari. Una dieta per osteoporosi deve essere quindi ricca di questi ingredienti.

Bisogna far riferimento alla dose di calcio raccomandata di 1500-2000mg al giorno e a quella di magnesio di 750-1000 mg al giorno.

Quali sono gli alimenti ricchi di calcio?

Gli alimenti ricchi di calcio che bisognerebbe integrare nella dieta giornaliera sono: broccoli, vegetali a foglia verde, latte scremato, salmone, semi di sesamo, soia, tofu e yogurt. In alternativa è possibile assumere gli integratori di calcio e vitamina D

Invece gli alimenti ricchi di magnesio, conviene integrare l’alimentazione con le mandorle, avocado, fagioli, vegetali a foglia verde, semi di zucca, tofu.

In ultima analisi nella dieta deve anche rientrare la vitamina D, che diviene fondamentale soprattutto nei pazienti anziani. Il dosaggio giornaliero richiesto da assumere anche attraverso gli integratori di vitamina D è di 400UI.

Gli alimenti ricchi vitamina D sono olio di fegato di merluzzo, salmone, latte scremato con aggiunta di vitamina d e sardine.

Bisogna inoltre sapere che anche il Manganese è importante per la salute delle ossa. Il manganese è un minerale assente spesso in chi soffre di osteoporosi. Un dosaggio giornaliero di 10-50 mg è raccomandato e può essere assunto attraverso gli integratori di manganese o mandorle, fagioli, lenticchie, nocciole.

Dieta per osteoporosi è un articolo del Blog della farmacia online Bosciaclub. Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente tutte le promozioni.

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: