Che cosa è la scarlattina e come si cura

Pubblicato il 19/11/2019


Come si prende la scarlattina? Che cosa è precisamente e come si cura? E’ pericolosa? Ecco le risposte ad alcuni dei quesiti più diffusi su questa malattia infettiva caratteristica dell’età pediatrica.

Come si prende la scarlattina

Come si prende la scarlattina, dunque? Si tratta di una malattia contagiosa che si trasmette per via aerea e solitamente si manifesta con febbre accompagnata da un’infezione della faringe denominata angina faringea. La caratteristica principale che permette di riconoscere la scarlattina anche ad occhio è un’eruzione cutanea puntiforme.

Scarlattina negli adulti e nei bambini

La scarlattina colpisce soprattutto i bambini piccoli ma può manifestarsi anche negli adulti. In genere viene trasmessa attraverso le vie aeree tramite il contatto con il muco o la saliva di un paziente infetto. E’ sufficiente un colpo di tosse per la trasmissione dell’infezione.

Quali sono i sintomi della scarlattina?

I principali sintomi della scarlattina sono mal di gola, febbre, eruzione cutanea puntiforme e rugosa al tatto, pelle arrossata sotto le ascelle, gomiti e pieghe inguinali, rivestimento biancastro della lingua, mal di testa, mal di stomaco, brividi, dolori muscolari, nausea e/o vomito, linfonodi del collo ingrossati. In particolare nella cosiddetta fase esantematica (di solito tra le 12 e le 48 ore dopo che sono cominciati i fastidi alla gola e la febbre), tutto il volto appare di colore rosso acceso ad eccezione della zona compresa fra naso, bocca e mento.

Quanto dura la scarlattina?

Il picco di incidenza della scarlattina si verifica in autunno/inverno e all'inizio della primavera. Tra i 2 e i 5 giorni dal contagio compaiono i primi sintomi. La durata totale dell’infezione è di 2-3 settimane. Se viene curata correttamente non vi sono complicanze: per la scarlattina infatti non esiste un vaccino ma la somministrazione di antibiotici si rivela efficace. L’eruzione cutanea passa nel giro di una settimana e compare la desquamazione, una fase che può durare per un paio di settimane e che può essere caratterizzata da prurito intenso.  

Scarlattina e rimedi naturali per la gola

Durante la fase acuta è importante lenire il dolore e i fastidi con prodotti per il mal di gola, possibilmente di origine naturale. Oltre ai farmaci di automedicazione che contengono principi attivi antisettici ed antiinfiammatori, esistono diverse erbe officinali che trovano impiego in preparati presenti in commercio sotto forma di caramelle per la gola e spray per la gola. La propoliuno dei rimedi più utilizzati, contiene: flavonoidi, polifenoli, derivati dell'acido salicilico, fenoli e terpeni. Studi clinici hanno confermato l'attività di inibizione allo sviluppo e alla crescita di diversi tipi di batteri che colonizzano le vie aeree superiori come ad esempio stafilococchi e streptococchi. Dalla radice dell'altea, invece, si estraggono costituenti dalle proprietà lenitive e protettive per le mucose orali. L'erismo è anche definita l'erba dei cantanti per le sue proprietà antiinfiammatorie ed antisettiche. Viene pertanto utilizzato oltre che nel mal di gola anche in casi di afonia o di perdita momentanea della voce. Le foglie della malva, infine, sono ricche di mucillagini e sono note per le proprietà antiinfiammatorie e lenitive sulle mucose.

Scarlattina e prodotti naturali in farmacia

Puoi trovare tutti i prodotti e i rimedi naturali contro i fastidi derivanti dalla scarlattina (compreso il prurito) sul sito Bosciaclub. Tra i prodotti contro il mal di gola raccomandiamo: Bactoblis compresseGolamir2 act sprayTantum verde natura pastiglie Apropos gola defens. Bosciaclub è una farmacia online dove puoi acquistare i migliori prodotti, integratori e rimedi naturali. Inoltre il nostro team di farmacisti è inoltre lieto di poterti consigliare su come affrontare tutti i problemi legati alla tua salute. Contattaci e iscriviti alla newsletter per ricevere promozioni e buoni sconto.

Prodotti correlati

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: