Artrite reumatoide: l’alimentazione corretta per ridurre i sintomi

Pubblicato il 13/01/2020


Una dieta bilanciata e l’attività fisica possono ridurre i sintomi dell’artrite reumatoide. Lo scopo è combattere il sovrappeso per non stressare ulteriormente le articolazioni. Per questo i cibi vanno selezionati. Vediamo cosa evitare per l’artrite reumatoide.

Artrite reumatoide: cosa evitare

Cosa evitare dunque per l’artrite reumatoide? Fondamentalmente occorre tenersi alla larga dalle carni grasse e moderare il consumo di formaggi, latticini e alcolici. Tra gli alimenti da eliminare per l’artrite reumatoide vi è il caffè che, come il pomodoro e il vino, contiene sostanze chimiche che facilitano l’infiammazione delle articolazioni. L’obesità e il sovrappeso, come detto, aggravano l’artrite reumatoide sia per il sovraccarico dell’apparato muscolo-scheletrico che per la natura stessa delle cellule adipose, responsabili di una serie di reazioni a catena nell'organismo che vanno a peggiorare le infiammazioni in atto.

Artrite reumatoide: l’alimentazione corretta

Cosa mangiare dunque se si è affetti da artrite alimentazione e se si vogliono tenere sotto controllo i sintomi? E’ stato dimostrato che chi segue la dieta mediterranea ha meno possibilità di ammalarsi di artrite reumatoide: spazio dunque a legumi, cerali integrali, frutta e verdura, pesce azzurro, carni bianche con moderazione e pochissime carni rosse.  

I migliori integratori per l'artrite reumatoide

Oltre alla dieta, il supplemento nutrizionale con integratori alimentari può aiutare nella riduzione dei sintomi dell'artrite reumatoide. Tra i migliori rimedi naturali per l’artrite reumatoide vi sono gli integratori a base di bromelina, antinfiammatorio e analgesico naturale. La bromelina infatti viene estratta dal gambo dell’ananas ed è largamente usata negli integratori per le affezioni muscolo scheletriche da sola e spesso in associazione con altri ingredienti naturali come la curcuma, l’artiglio del diavolo e la boswellia. L’attività antinfiammatoria della bromelina è riportata oggi da molte evidenze cliniche. Questa molecola è anche utilizzata nei farmaci analgesici e antinfiammatori in alternativa ai FANS come il paracetamolo. La bromelina viene largamente usata in caso di artrite, artrosi in alternativa ai farmaci antinfiammatori non steroidei e agli inibitori del COX-2. Questi prodotti hanno una migliore tollerabilità dei farmaci e pertanto possono essere assunti anche per evitare un abuso di analgesici e il rischio di effetti collaterali. Bisogna fare attenzione a non assumerla assieme alle tetracicline e all’amoxicillina, ad anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici. In caso di gravidanza ed allattamento è opportuno chiedere un consiglio al medico curante. Soggetti sensibili all’ingrediente possono riportare diarrea, nausea e fenomeni allergici. Tra i prodotti a base di bromelina consigliamo Fortilase compresseFlogan compresseFlogeril forte compresseDeflogo Sd compresse

Artrite reumatoide: le cure naturali a base di curcuma

La curcuma è largamente utilizzata negli integratori per il dolore, incluso quello articolare, spesso in associazione alla bromelina, alla boswellia e all’artiglio del diavolo. Le proprietà terapeutiche della pianta sono dovute alla curcumina, ingrediente estratto dal rizoma della pianta. Gli integratori a base di curcuma per i dolori articolari hanno proprietà antiflogistiche, antinfiammatorie (sia nella fase acuta che in quella cronica) e antiossidanti. Recenti evidenze cliniche hanno infatti dimostrato che la curcumina ha un meccanismo di azione simile ai farmaci antinfiammatori. Questa attività è dose dipendente, ossia è maggiore col crescere delle dosi di curcumina. In pazienti con artrite reumatoide sono stati condotti studi clinici verso placebo e verso fenilbutazone, farmaco usato nella patologia. I risultati hanno dimostrato una attività simile al fenilbutazone e superiore rispetto al placebo. L’associazione della curcuma ad altri ingredienti naturali con le medesime proprietà ne rafforza l’effetto, attenuando il dolore, migliorando la mobilità articolare e influenzando positivamente la rigidità muscolare. Gli integratori di curcuma sono rimedi naturali maggiormente tollerati rispetto ai farmaci e possono pertanto essere usati con successo, nelle forme di artrosi lieve e moderata. In caso di occlusione biliare la somministrazione deve avvenire sotto stretto controllo medico. Tra i migliori integratori di curcuma segnaliamo: Unicur compresse, Flogmev compresseAlgocur compresseFlosil compresse.

Artrite reumatoide: le cure naturali in farmacia

Puoi trovare rimedi naturali contro l’artrite reumatoide sul sito Bosciaclub. Bosciaclub è una farmacia online dove puoi acquistare i migliori prodotti, integratori e rimedi naturali. Il nostro team di farmacisti è inoltre lieto di poterti consigliare su come affrontare tutti i problemi legati alla tua salute. Contattaci e iscriviti alla newsletter per ricevere promozioni e buoni sconto.

Prodotti correlati

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: