Promossa la mini-pillola: è sicura


Le donne possono stare tranquille. Anche quelle che soffrono di mal di testa e fino ad ora non avevano potuto usufruire di questo anticoncezionale: la mini-pillola è sicura. A certificarlo è uno studio italiano che ha analizzato i rapporti tra l’emicrania e, appunto, l’anticoncezionale senza estrogeni, quello che viene preso sempre senza i sette giorni di interruzione fra un ciclo e l’ altro. La ricerca, condotta dal dottor Giovanni Battista Allais del Sant’ Anna di Torino e in pubblicazione sull’Expert Review of Neurotherapeutics, dimostra che, proprio a causa dell’assenza degli estrogeni,non si verifica il picco ormonale e questo fatto non va ad interferire con chi soffre di mal di testa ricorrenti. La notizia è riportata dal quotidiano La Stampa.

L’‘incrocio’ fino ad ora era sempre stato visto con preoccupazione al punto che nel 2004 l’Organizzazione mondiale della sanità aveva sconsigliato l’uso della pillola contraccettiva a chi soffre di emicrania perché il rischio di ictus aumenta (addirittura in modo vertiginoso se la donna è fumatrice). Quest’ultimo studio, durato cinque anni, invece fa fare un deciso passo in avanti alla contraccezione orale: la mini-pillola non solo non causa problemi e particolari rischi di ictus ma, secondo gli esperti, nel 60% dei casi migliora i sintomi di chi soffre di cefalee croniche.

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: