L'università cerca mangiatori di cioccolato


A.A.A. mangiatori di cioccolato cercansi. Il singolare annuncio è stato messo dall'università di Pisa, una delle più prestigiose del Paese, in vista di un esperimento scientifico. Le quindici persone che saranno selezionate fra tutti coloro che risponderanno all'appello oltre a deliziarsi il palato, potranno dare il loro contributo alla ricerca e alla medicina.

Si tratta di mangiare 40 grammi al giorno per due mesi (a partire dalla metà di aprile) con 15 giorni di pausa. La materia prima è gustosissima; si chiama “Toscolata", è a base di prodotti locali (così come il nome fa intendere) ed è formata da cioccolato fondente di alta qualità arricchito con sostanze antiossidanti. Dopo i primi esperimenti l'assunzione di Toscolata ha dato risultati clinici positivi, adesso quindici volontari di età compresa tra 35 e 65 anni dovranno ulteriormente testare il prodotto. Attenzione però: i candidati dovranno essere portatori di almeno tre fattori di rischio cardiovascolare compresi tra fumo, ipertensione, elevati livelli di colesterolo, sovrappeso o familiarità per malattie cardiovascolari.

Prima, durante e al termine della sperimentazione i medici monitoreranno l'attività cardiovascolare con un'analisi particolare della placca aterosclerotica, responsabile di infarto, ictus, ischemie periferiche. Chi fosse interessato può contattare le dottoresse Rossella Di Stefano (r.distefano@ao-pisa.toscana.it), Francesca Felice (francesca.felice77@hotmail.it) e Ester Belardinelli (ester.belardinelli@gmail.com). 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: