Un infarto mortale su tre potrebbe essere evitato


Il 33% delle morti causate da cardiopatie potrebbe essere evitato: in Europa, infatti, in un caso su tre il decesso è causato dalla mancata applicazione di terapie efficaci ed appropriate per il trattamento delle malattie cardiovascolari. Lo rende noto una ricerca condotta dall'Ufficio statistico dell'Unione Europea (Eurostat).

La strada da seguire è quella tracciata negli ultimi trent'anni, grazie alla quale la tecnologia ha consentito di evitare circa il 20% dei decessi dovuti alle patologie cardiache. Inoltre, dicono gli esperti, si è assistito al triplicarsi delle vite salvate grazie all’utilizzo dell’angioplastica nell’infarto miocardico acuto e alla riduzione della riocclusione dello stent coronarico dal 2 allo 0,2%. Tuttavia per una corretta applicazione delle terapie e per far procedere la ricerca, serve quella disponibilità pubblica che negli ultimi tempi è andata riducendosi. Da qui il grido di allarme dei cardiologi. 

 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: