Avvelenamento da piombo: una strage ogni anno


 

Ogni anno nel mondo muoiono 853mila persone a causa del piombo. Non nel senso delle pallottole e delle armi da fuoco, ma a causa dell'avvelenamento di cui è responsabile questo metallo. A renderlo noto è l'Organizzazione mondiale della sanità commentando gli ultimi dati disponibili, quelli relativi al 2013. 

Una delle principali fonti di intossicazione sono le vernici mentre bambini e donne incinta sono particolarmente vulnerabili. Se tra quest'ultime aumenta il rischio di aborti, malformazioni e nascite premature, tra i primi ad essere danneggiato è soprattutto il sistema nervoso ancora in sviluppo, che assorbe il piombo infatti 4-5 volte in più degli adulti. L'esposizione al piombo può avvenire per inalazione (benzina, o combustione di materiali contenenti piombo), ingestione (polveri, acqua e cibo contaminati). L'obiettivo dell'Oms è il bando alle vernici al piombo in tutti i Paesi del mondo (particolarmente colpiti i più poveri) entro il 2020. 

 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: