Il cancro? Non è più il ‘male incurabile'


La buona notizia è che il 40% dei tumori si può prevenire proprio attraverso corretti stili di vita, a partire da alimentazione, attività sportiva e la rinuncia a fumo e alcol. Quella ottima è che il cancro è sempre di più una malattia 'cronica' con cui si convive e dalla quale si può guarire: il tasso di guaribilità è passato dal 40% del 2000 al 61% attuale (con punte del 90% per cancro al seno e alla prostata). Poi c'è anche quella cattiva: 12 milioni di persone ogni anni ricevono una diagnosi di tumore, con una proiezione a 26 milioni nel 2030. Tutti dati che saranno al centro della Giornata mondiale contro il cancro prevista per il 4 febbraio e promossa dall'Unione Internazionale Contro il Cancro (Uicc) e sostenuta dall'Organizzazione mondiale della sanità.

Il cancro è sempre meno ‘male incurabile', come veniva definito un tempo: le diagnosi precoci e i metodi innovativi come la biopsia liquida (i tumori vengono rilevati da una semplice analisi del sangue) e l'immunoterapia hanno cambiato tutto. L'Italia poi è ai primi posti in Europa per quanto riguarda i tassi di sopravvivenza a 5 anni con il 32% dei casi. Seguono Francia (27%), Germania (31%), Spagna (27%) e Gran Bretagna (18%). 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: