Cancro: l'aspirina previene e riduce la mortalità


Un farmaco salva-vita? L'Aspirina. I benefici del comune medicinale sono stati confermati da un poderoso studio condotto dal Massachussetts general hospital di Boston su 130mila individui seguiti per 32 anni e appena presentato alla conferenza annuale dell'associazione statunitense per la ricerca sul cancro. Dall'analisi dei dati è emerso che la mortalità generale tra chi ha usato aspirina regolarmente almeno per 6 anni è risultata più bassa del 7% per le donne e dell'11% per gli uomini mentre la mortalità specifica per tumori è risultata inferiore del 7% fra le donne e del 15% tra gli uomini.

I benefici maggiori si sono avuti nei casi di tumore al colon: tra i consumatori regolari di aspirina, le morti sono state inferiori del 31% tra le donne e del 30% per gli uomini. Effetti molto positivi anche per le neoplasie più frequenti fra uomini (prostata) e donne (seno): per i primi la mortalità è calata del 23%, per le seconde del 7%. I ricercatori hanno commentato così questi risultati: “I dati suggeriscono che l'aspirina non solo previene la formazione dei tumori, ma ne riduce anche la mortalità". 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: