Pixel facebook
 
Skin ADV

Una app per comunicare coi neonati

Una app per comunicare coi neonatiUna app per comunicare con i neonati. Uno strumento, creato grazie alla collaborazione fra gruppi di pediatri, epidemiologi, ingegneri e statistici, che permetterà di indagare e di misurare il dolore nel neonato. La novità arriva dall’ospedale Mauriziano di Torino e si tratta di uno strumento particolarmente utile per i piccoli malati o, comunque, sofferenti. Come sottolineano gli esperti piemontesi, “i neonati, soprattutto se nati prima del termine e ricoverati in terapia intensiva, sono una categoria di pazienti sottoposti spesso a procedure dolorose. E la loro incapacità di comunicare verbalmente rende difficile valutare l’entità del dolore”. Questa tecnologia quindi potrebbe trovare presto applicazione nei reparti di Terapia intensiva neonatale, dove vengono curati i prematuri.

Il sistema viene descritto come “automatico e non invasivo” e si basa sull’analisi della mimica facciale del neonato, rilevata da una telecamera, e la contemporanea misurazione della saturazione di ossigeno, della frequenza cardiaca e della frequenza respiratoria. Niente di pericoloso e niente di doloroso, dunque. “Riconoscere e trattare adeguatamente il dolore del neonato – specifica una nota del Mauriziano – è necessario non solo per motivi etici o legislativi, ma anche perché è stato dimostrato che il dolore ripetitivo in una fase precoce dello sviluppo del sistema nervoso può comportare effetti dannosi a breve e lungo termine”.

Vittoria Neri

Iscriviti alla nostra newsletter
per essere informato su SCONTI e OFFERTE
Lascia un commento
Seguici su facebook
Tieniti aggiornato sulle nostre offerte
costi modalita spedizione
Invita un amico
punti federltà
smart search
il tuo farmacista risponde

IL TUO FARMACISTA RISPONDE

inviaci una mail a:info@bosciaclub.it

Dal Lunedì al Venerdì dalle 09.30 alle 13.00
e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al numero blu
logo Sanco