Pixel facebook
 
Skin ADV

Vaccini: via libera alle autocertificazioni

Vaccini: via libera alle autocertificazioniGli istituti scolastici e i servizi educativi per l'infanzia potranno trasmettere gli elenchi degli iscritti alle Asl per la verifica della regolarità vaccinale. Lo ha deciso il Garante della privacy con un provvedimento urgente per consentire il trattamento dei dati previsto dalla legge sui vaccini a partire dal 2019. Il Garante ha quindi messo una toppa alla normativa per, come spiega il presidente dell'autorità Antonello Soro, “semplificare la vita alle famiglie e consentire un più celere flusso di dati". 

Il Garante inoltre ha ricordato che, al fine di semplificare le procedure, le aziende sanitarie possono già inviare alle famiglie i certificati o altre attestazioni vaccinali per la consegna alle scuole senza dover aspettare che siano i genitori stessi a richiederli, nonché inviare altre comunicazioni relative agli obblighi vaccinali, anche a seguito di accordi con gli istituti scolastici. Soro ha poi precisato: “Con il nostro provvedimento è ora consentita la trasmissione dei registri degli iscritti dalle scuole alle Asl. Al momento, invece, manca un'adeguata base regolamentare che consenta il flusso inverso, ovvero la trasmissione di dati sensibili dalle Asl alle scuole. Resta naturalmente ferma la nostra disponibilità a esaminare ogni soluzione normativa che possa eventualmente introdurre ulteriori semplificazioni".

Sempre ieri è arrivata un'altra rilevante novità in tema i obblighi vaccinali. A stabilirla è stata una circolare predisposta dai ministeri della Salute e dell'Istruzione. Così solo per l'anno scolastico 2017/2018, "in alternativa alla presentazione della copia della formale richiesta di vaccinazione si potrà autocertificare di aver richiesto alla Asl di effettuare le vaccinazioni non ancora somministrate". La richiesta di vaccinazione, chiarisce il documento, “potrà essere effettuata anche telefonicamente (purché la telefonata sia riscontrata positivamente, con un appuntamento fissato), inviando una mail all'indirizzo di posta elettronica ordinaria (PEO) o certificata (PEC) di una delle ASL della regione di appartenenza o inoltrando una raccomandata con avviso di ricevimento".

Vittoria Neri

Iscriviti alla nostra newsletter
per essere informato su SCONTI e OFFERTE
Lascia un commento
Seguici su facebook
Tieniti aggiornato sulle nostre offerte
costi modalita spedizione
Invita un amico
punti federltà
smart search
il tuo farmacista risponde

IL TUO FARMACISTA RISPONDE

inviaci una mail a:info@bosciaclub.it

Dal Lunedì al Venerdì dalle 09.30 alle 13.00
e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al numero blu
logo Sanco