Ecco come combattere la menopausa maschile


A partire dai 40 anni negli uomini si registra una diminuzione progressiva dei livelli di testosterone: l'ipogonadismo ad insorgenza tardiva, detto anche menopausa maschile, di solito non interrompe del tutto la produzione di spermatozoi, ma può influenzare la fertilità. Altri sintomi sono la disfunzione erettile, la diminuzione della libido, affaticamento e aumento di peso. Si registrano inoltre debolezza muscolare e caduta dei capelli, accompagnati anche da perdita di massa muscolare e osteoporosi. 

La menopausa maschile è stata recentemente al centro di un dibattito del centro Ivi di Madrid durante il quale è stato evidenziato che chi ne soffre a 70 anni arriva ad avere un 30% in meno di testosterone, l'ormone che mantiene il tono muscolare, la massa ossea e la funzione sessuale. Per questo Carlos Balmori, urologo del Centro Ivi, consiglia controlli preventivi per monitorare i livelli ormonali, del glucosio, del colesterolo e dell'acido urico. Per chi non può ricostruire l'ormone in maniera naturale, l'esperto consiglia trattamenti a base di testosterone, sia iniettabili che in gel, una vera e propria terapia ormonale sostitutiva non nociva.

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: