Anziani: no alla carne al sangue


Per gli ultra65enni la carne è meglio ben cotta perché con quella al sangue vengono assorbite meno proteine. Tutto questo a causa della peculiarità del sistema digestivo degli anziani. La scoperta è stata fatta da uno studio guidato dal French National Institute for Agricultural Research e dal Clermont-Ferrand University Hospital, appena pubblicato su American Journal of Clinical Nutrition.

Le analisi del sangue effettuate alla fine di ogni pasto dei volontari reclutati per l'esperimento ha dimostrato un minore assorbimento delle proteine e quindi una minore concentrazione di amminoacidi in chi aveva mangiato la carne al sangue. Per questo i ricercatori mettono in guarda gli anziani: “Per prevenire la sarcopenia, cioè la perdita degenerativa della massa muscolare, gli anziani dovrebbero preferire il consumo di carne ben cotta". Per i giovani, invece, il tipo di cottura è indifferente. 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: