Omocisteina alta: ecco quando preoccuparsi

Pubblicato il 31/05/2020


I valori di omocisteina hanno una precisa relazione con le malattie cardiovascolari. Ecco quando preoccuparsi per l’omocisteina alta.

Omocisteina alta: ecco quando preoccuparsi

Prima di analizzare quando preoccuparsi se l’omocisteina è alta vediamo che cosa è l’omocisteina. Si tratta di un metabolita di un aminoacido, la metionina. Questa sostanza risulta essere dannosa per le cellule dei vasi arteriosi: le lesioni provocate alle cellule portano all’aterosclerosi. In caso di omocisteina elevata, circa 20- 30 volte la concentrazione normale del sangue, questa viene escreta dalle urine e viene indicata come omocistinuria. Soggetti con questo problema sviluppano vasculopatia precocemente. E’ pertanto oggi ritenuta un fattore di rischio cardiovascolare sia per la vasculopatia coronarica, sia per quella cerebrale e per quella periferica.

Quali sono le cause dell'omocisteina alta?

Le cause dell’omocisteina alta possono essere svariate: tra le più frequenti deficit di acido folico, vitamina B 6, vitamina B12, l’effetto di alcuni farmaci che interagiscono con il metabolismo dell’omocisteina e l’insufficienza renale. La carenza di acido folico è molto comune, spesso dovuta ad una dieta povera di vegetali. Talvolta può essere indotta da alcool, assunzione di alcuni farmaci come gli estrogeni. La migliore diagnosi per misurare i valori di acido folico nel nostro organismo è quella di misurare il folato presente nei globuli rossi.

Come leggere i valori dell'omocisteina

Studi clinici hanno evidenziato come un aumento di solo il 5% dei valori di omocisteinarispetto ai normali valori produce un rischio di patologie cardiovascolari fino a 3 volte più alto di un soggetto sano. Studi recenti hanno anche dimostrato che in caso di attacco cardiaco, il 10% dei pazienti presenta valori alti di omocisteina. Esiste pertanto una correlazione tra alti livelli di omocisteina e malattie cardiovascolari indipendentemente dalla sua origine. Oggi infatti viene controllata sia in soggetti con alti fattori di rischio cardiovascolare sia in soggetti con coronaropatia.

Come abbassare l'omocisteina

Il metodo più semplice per abbassare i livelli di omocisteina è attraverso l’assunzione di 1-2 mg al giorno di acido folico. Esistono poi degli integratori in commercio che contengono acido folico e vitamine del gruppo B che vengono consigliati in caso di elevata omocisteina. L’acido folico è partecipe di molti processi biologici per l’organismo insieme alla vitamina B12. Essenziale per la divisione cellulare e per la sintesi del DNA. Le fonti alimentari sono i vegetali a foglia verde come gli spinaci, la bietola, il cavolo, gli broccoli, le arance, i legumi e gli asparagi. Tra i prodotti a base di acido folico raccomandiamo: Inofolic plus bustineSideral folico bustineEofolin compresseMultifolico capsule.

Omocisteina alta: i prodotti in farmacia

Puoi trovare prodotti per abbassare l’omocisteina sul sito Bosciaclub. Bosciaclub è una farmacia online dove puoi acquistare i migliori prodotti, integratori e rimedi naturali. Gli integratori utili per abbassare i livelli di omocisteina sono contenuti nella categoria dedicata sul nostro sito e tra questi segnaliamo Normocis 400 compresse, Cardioril bustineCapifolic compresseOmocystin compresse. Il nostro team di farmacisti è inoltre lieto di poterti consigliare su come affrontare tutti i problemi legati alla tua salute. Contattaci e iscriviti alla newsletter per ricevere promozioni e buoni sconto.

Prodotti correlati

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: