Dolore pelvico cronico: cause e rimedi

Pubblicato il 27/09/2021


Il dolore pelvico è il dolore nella parte più bassa dell'addome e del bacino.

Le cause del dolore pelvico possono avere molteplici origini e derivare dal sistema riproduttivo, urinario o digestivo o da muscoli e legamenti del bacino. Può derivare dall’irritazione dei nervi pelvici o da una infiammazione dei muscoli, del tessuto connettivi a livello del pavimento pelvico.

A seconda della sua origine, il dolore pelvico può essere cronico o acuto, intermittente, di severità diversa: lieve, moderato o grave, diffondersi alla schiena, alle gambe e ai glutei. Può essere ciclico e ripresentarsi in occasione del ciclo mestruale.

Il dolore pelvico può anche insorgere a seguito di alcune abitudini o attività e pertanto restare dormiente fin quanto non sollecitato. Talvolta è anche difficile trovare una causa.

Generalmente però si manifesta improvvisamente con una sintomatologia che dipende dalle cause e dalla percezione del dolore diversa da persona a persona.

Le caratteristiche, la severità e la localizzazione e l’irradiazione del dolore nelle donne, sono informazioni che il medico recepisce per comprendere le cause.

Quali sono le cause del dolore pelvico nella donna?

Le cause del dolore pelvico nella donna spesso coinvolgono il sistema riproduttivo femminile e può essere causato da una serie di condizioni:

  • Endometriosi
  • Crampi mestruali o dismenorrea
  • Adenomiosi
  • Gravidanza ectopica
  • Aborto spontaneo
  • Mittelschmerz o dolore durante la fase di ovulazione
  • Cancro ovarico
  • Cisti ovariche
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Fibromi uterini
  • Vulvodinia

Il dolore pelvico può anche essere causato sia nella donna che nell’uomo da condizioni diverse quali:

  • Appendicite
  • Infezioni delle vie urinarie
  • Stipsi
  • Morbo di Crohn
  • Diverticolite
  • Fibromialgia
  • Ernia inguinale
  • Cistite interstiziale
  • Ostruzione intestinale
  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Calcoli renali
  • Spasmi muscolari del pavimento pelvico
  • Prostatite
  • Colite ulcerosa
  • Cancro al colon

Quali sono i rimedi per il dolore pelvico cronico?

Essendo il dolore pelvico un sintomo e le cure dipendono dalle cause e pertanto sono in genere prescritti dal medico dopo un opportuno approfondimento.

Il medico deve essere sempre contattato sia se il dolore pelvico cronico peggiora la tua qualità di vita sia se ha episodi di dolore pelvico improvviso ed acuto.

Se la malattia infiammatoria pelvica ha una origine infettiva, il medico potrà prescrivere antibiotici in base al riscontro delle analisi e degli approfondimenti fatti. I farmaci antinfiammatori ed analgesici accompagnano spesso sia la prescrizione, sia vengono assunti dal paziente, con il rischio di farne un abuso.

Quando il dolore pelvico cronico è associato ad endometriosi, cistite ricorrente, interstiziale, prostatite, può esserci una neuro infiammazione diffusa che genera un dolore neuropatico, amplificando la sensazione algica.

La palmitoiletanolamide, abbreviata come PEA, ingrediente presente in diversi integratori per il dolore pelvico agisce sul dolore in caso di neuro-infiammazione. La PEA, è spesso associata ad altri ingredienti sinergici quali, la polidatina, la bromelina.

Gli integratori raccomandati in caso di dolore pelvico cronici sono:

  • Pelvilen duol act: contiene la forma micronizzata di PEA che agisce in sinergia con la polidatina. Può essere assunto per via sub linguale.

  • Cernilen flogo è un integratore di Graminex G63, quercetina, bromelina, valeriana e malva, utile in caso di dolore pelvico cronico associato a patologie delle basse vie urinarie.

  • Pelviprost è un integratore alimentare maschile utile in caso di dolore con disturbi sostenuto da processi neuroinfiammatori a carico della prostata.
  • Pelvinox è un integratore alimentare a base di acido lipoico e mirra e palmitoiletanolamide.

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30