L'influenza arriva in anticipo


Siamo solo agli inizi di settembre ma l'influenza è già arrivata. Fuori stagione. Come conseguenza dei flussi migratori: un ceppo del tipo A (sottotipo H3) è stato individuato con grande anticipo al dipartimento materno-infantile dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma. Il paziente è un bambino marocchino di tre anni che, come riferito dai medici, era arrivato in Italia assieme ai genitori il 28 agosto su un gommone dalla Libia ed era finito in un centro di accoglienza.

Il piccolo, che aveva febbre alta e problemi di bronchi, è stato dimesso mercoledì scorso. Il risultato viene definito dagli esperti “rilevante" perché dimostra che la circolazione dei virus influenzali “non è limitata alla sola stagione invernale in cui si concentra il picco epidemico" e favorisce la nuova comparsa di varie varianti virali e, di conseguenza, nuovi contagi. 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: