Tumori: 8 italiani su 10 a rischio


Otto italiani su dieci sono a rischio cancro: il 22% fuma, il 45% della popolazione è in eccesso di peso, il 16% consuma alcol in modo eccessivo e oltre 23 milioni (40% della popolazione di 3 anni e più) non pratica attività fisica. Un dato che ha spinto l'Associazione Italiana di Oncologia Medica a scendere letteralmente in piazza e ad organizzare il primo Festival della Prevenzione in Oncologia con medici specialisti nelle piazze italiane. 

I dati, illustrati durante il XVIII Congresso nazionale Aiom, spiegano che che il 40% dei tumori può essere evitato con uno stile di vita sano ma che nel nostro Paese solo il 4,2% della spesa sanitaria è destinata alla prevenzione. Fumo, alimentazione sbagliata, sedentarietà, eccessivo consumo di alcol e, al contrario, stili di vita sani e importanza degli screening saranno gli argomenti che i medici Aoim privilegeranno durante il tour itinerante che, a bordo di un motorhome, toccherà, a partire da novembre, 11 città con eventi che dureranno tre giorni. In particolare si insisterà sulla prevenzione, ancora insufficiente: basti pensare che nel periodo 2011-2012 solo il 60% delle donne (nella fascia d'età 50-69 anni) ha eseguito la mammografia per la diagnosi precoce del tumore del seno. Comportamenti che per alcuni tipi di tumori portano ad una crescita dei casi: è il caso del melanoma, un tumore della pelle molto aggressivo e piuttosto frequente, che nel 2016 in Italia farà registrare 13.800 nuovi casi. 

Il tuo farmacista risponde

inviaci una e-mail a:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00

oppure chiamaci al: